I quattro vincitori dell’edizione trentadue di Musicultura, premiati allo Sferisterio di Macerata (un miracolo di acustica), sotto la supervisione di un conduttore – Enrico Ruggeri – che è stato, ed è, uno di loro, sono meravigliosi tentativi di creazione di mondi musicali alternativi.

Autentici autori

Non fuochi fatui, ma autentici autori (e musicisti, ecco la novità) della nouvelle vague della musica d’autore. Si chiamano “The jab” (Vincitori assoluti), autori di “Giovani Favolosi” Lorenzo Lepore (Premio Miglior Testo) con “Futuro” Mille (Premio della Critica) con “La Radio “e Caravaggio, Premio Associazione Fonografici Italiani per “Le cose che abbiamo amato davvero. Dopo una nottata in Paradiso e mesi (anni) di Purgatorio tra sale prove e dubbi su mollare o meno la presa e notti insonni, li aspetta l’Inferno delle scelte e il bivio dei compromessi tra creazione e mercato.

Il mercato musicale, per chi ha ora vent’anni – come questi ragazzi – non lascerà loro scampo. Questi Giovani favolosi sono stati i protagonisti della più imponente maratona (oltre mille i candidati quest’anno) dedicata da Musicultura alla canzone d’autore e alla musica popolare italiana, da trentadue anni specchio (a volte obliquo), delle giovani sensibilità cantautoriali nel nostro Paese.

Musicultura e la Controra sono una rassegna diffusa che cerca, tra le onde irregolari dello smarrimento del gusto musicale, di offrire ai giovani cantautori non tanto una vetrina quanto piuttosto un laboratorio in cui sperimentare senza l’ossessione di dover piacere ad ogni costo. Tutti vincitori, selezionati da una Giuria che coincide con la storia della canzone, hanno condiviso il palco dello Sferisterio con Subsonica (che qui hanno festeggiato i 25 anni di carriera) Ermal Meta, La Rappresentante lista, Marisa Laurito, lo storico Michele D’Andrea (con una strepitosa lectio sul nostro Inno), Colapesce-Dimartino, Irene Grandi d Gianmaria Coccoluto (con un emozionante omaggio al padre).

Source link

By ninja

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *