Errore del presidente di giuria del 74esimo Festival di Cannes Spike Lee. Ha annunciato prima del tempo la Palma d’Oro, che va a Titane di Julia Ducournau. Il premio per la migliore intepretazione maschileva all’attore texano Caleb Landry Jones per Nitram di Justin Kurzel. Migliore interpretazione femminile all’attrice norvegese Renate Reinsve per il film The Worst person in the world (Julie en 12 chapitres) di Joachim Trier. Il Premio della giuria è ex aequo ai film Haberech di Nadav Lapid e Memoria di Apitchapong Weerasethakul. Riconoscimento per la migliore sceneggiatura all’autore giapponese Hamaguchi Ryusuke per il film Drive my car. Il premio per la regia va a va a Leos Carax per il film Annette. Ex aequo anche per il Grand Prix che va all’iraniano Asghar Farhadi per A Hero e al finlandese Juho Kuosmanen per Hytti n.6 (Compartment n. 6).

Standing ovation per Marco Bellocchio alla serata finale del festival di Cannes. Una grandissima ovazione che ha emozionato il regista che ha ricacciato indietro le lacrime. «Non ho più nulla da dire, da aggiungere», ha detto visibilmente commosso mentre Paolo Sorrentino accanto gli consegnava la Palma d’oro d’onore. «Voglio condividere il premio con miei figli Pier Giorgio e Elena, il produttore Simone che è quasi un figlio adottivo e il grande Michel Piccoli che voglio assolutamente ricordare», ha detto citando insieme a Piccoli anche Anouk Aimee che furono premiati per Salto nel vuoto nel ’79.

Source link

By ninja

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *