L’estate dei festival è in pieno svolgimento; ne abbiamo scelti tre, distanti geograficamente e ben diversi nell’offerta. Le passeggiate naturalistiche nella montagna sopra Tarvisio, con i concerti raggiungibili solo in bici. La grande capitale, percorsa da numerosi festival grandi e piccoli, che accoglie la congiunzione Brasile-Argentina, con uno dei massimi chitarristi assieme a un grande bandoneonista. La rarefatta Engadina, dove mostri sacri della classica si uniscono nel segno del gigante Stravinskij.

Engadina

Dal 30 al 14 ecco l’Engadin Festival, dedicato alla musica da camera, che si svolge nelle località di Pontresina, Sils Maria, St. Moritz, Celerina, Silvaplana. Si inizia con un concerto d’eccezione, che festeggia gli ottant’anni del Festival. Tutto dedicato a un gigante del Novecento come Igor Stravinskij, presenta la Suite Italienne per violino e pianoforte, con due interpreti d’eccezione come Janine Jansen e Martha Argerich. Segue un capolavoro come L’Histoire du Soldat, con le stesse interpreti assieme agli attori Annie Dutoit e Vincent Scarito e al Bäsler Kammerensemble, diretti da Charles Dutoit.

Roma

Il 25 alla Casa del Jazz concerto piuttosto speciale, con la chitarra di Yamandu Costa e il bandoneon di Martín Sued, assieme per la musica del grande Astor Piazzolla. Lo strumento di Yamandu è a sette corde, usato in Brasile principalmente nel choro e nel samba. Yamandu suona dal choro alla classica, ma è anche un gaùcho – cioè viene dal Rio Grande do Sul, pieno di milonghe, tanghi, zambas e chamané. Yamandu da solo è anche il 26 ad Albinea

Tarvisio

Fino all’8 agosto la 26a edizione del No Borders Music Festival , in questo luogo affascinante che sono i Laghi di Fusine, raggiungibili solo in bicicletta o a piedi. Il Festival offre anche attività guidate gratuite riservate ai possessori del biglietto, come passeggiate storiche, escursioni naturalistiche, forest bathing. Tra i primi concerti, il 24 apre Ludovico Einaudi, il 25 Colapesce Dimartino, il 1 un trio d’eccezione come Bollani, Rava e le percussioni di Trilok Gurtu.

Source link

By ninja

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *